Si è concluso ieri lo “Start Tour” di Luciano Ligabue a Roma, che lo ha visto protagonista, insieme alla sua band, in nove tappe italiane.

Il concerto si è tenuto  allo Stadio Olimpico di Roma, lo show è stato un mix fra i brani estratti dall’ultimo album, che da il nome al tour, “Start”, come la canzone di apertura “Polvere di stelle”, “Luci d’America” e “Mai dire mai” e  grandi classici del cantautore romagnolo come “Piccola stella senza cielo”, “Balliamo sul mondo”, “Certe notti” e tantissimi altri successi della sua carriera.

Durante il concerto, il cantante si è esibito in due medley: uno voce e chitarra, e l’altro, rock.

Ligabue si è completamente donato al pubblico, che ha cantato con lui tutte le canzoni, con molte interazioni, giochi canori e cercando diverse volte anche un contatto fisico con i fan del parterre, e per ringraziare i presenti si è cimentato in un’interpretazione rock del celebre brano romano “La società dei magnaccioni”.

Il concerto si conclude, come di consueto, con il brano “Urlando contro il cielo”, il cantante ringrazia il pubblico e confessa di aver percepito ancora più amore e sostegno del solito, in questo tour, dai suoi fan; e ci tiene a sottolinearlo anche sui social, dove tramite il suo account  scrive “In questo giro di concerti ho avuto la sensazione di ricevere ancora più amore rispetto al solito. Vi devo tanto per questo. Non lo dimenticherò”.  A fine concerto, Ligabue e la sua band fanno un giro a luci accese fra il pubblico, per ringraziare ancora una volta i presenti sulla base della canzone “Io in questo mondo” .

Scaletta:

  • Polvere di stelle
  • Ancora noi
  • A modo tuo
  • Si viene si va
  • Balliamo sul mondo
  • Medley  chitarra e voce:  Il giorno di dolore che uno ha, Questa è la mia vita, Sulla mia strada
  • Happy Hour
  • La cattiva compagnia
  • Non è tempo per noi
  • Marlon Brando è sempre lui
  • Luci d’America
  • Mai dire mai
  • Medley rock:  Vivo o morto o X,Eri bellissima, Il giorno dei giorni,L’odore del sesso, I ragazzi sono in giro, Libera nos a malo, Il meglio deve ancora venire
  • Niente paura
  • Certe donne brillano
  • Certe notti
  • A che ora è la fine del mondo?
  • Tra palco e realtà
  • Piccola stella senza cielo
  • Urlando contro il cielo