Il nuovo spettacolo di Francesco Tesei, lunedi 18 marzo al Teatro Vittoria di Roma,organizzato da Ventidieci,propone uno sguardo alla sua arte da una prospettiva originale e quanto mai attuale: il mentalismo come modo per tornare a stupirsi per le magie dei rapporti umani. Quelli veri: a contatto diretto, guardandosi negli occhi, parlando, cogliendo le sfumature di un’espressione del viso, lo stato d’animo e i pensieri di chi abbiamo vicino.Dunque un percorso che nasce dall’intenzione di gettare luce sui misteri del mentalismo, e che conduce verso una domanda universale: “cosa ci rende umani?”Paradossalmente, a guidarci in questo cammino è il più importante mentalista italiano, le cui abilità sono spesso interpretate come “poteri” al limite del sovrannaturale: un cammino composto da immagini, parole e – naturalmente – da esperimenti di mentalismo in cui il pubblico non è semplice spettatore, ma diventa protagonista.

Attraverso la relazione tra il mentalista e il pubblico, Human diventa quindi un’esperienza di condivisione e di co-creazione di ogni singola replica dello spettacolo. Una suggestiva esplorazione di inconscio, ragione, e di tutto ciò che vive a cavallo tra i due, recuperando gli aspetti profondamente umani che ci rendono ciò che siamo e che si stanno perdendo in un mondo altamente tecnologico, sempre più virtuale, distratto e illusorio.

Musicista, artista, illusionista, regista e grafco, Francesco Tesei comincia molto presto a lavorare nel campo delle arti visive.A 21 anni viene ingaggiato da una delle compagnie di crociere leader in Europa ed è,con il suo one-man show, l’artista più giovane dell’intera compagnia.Dal 1991 lavora in tutto il mondo, visitando con il suo spettacolo oltre 30 paesi, per poi riavvicinarsi ai canali “uffciali” della magia italiana aggiudicandosi premi e trofei in vari concorsi e manifestazioni nazionali con le sue performance di illusionismo.

Parallelamente alle sue esibizioni teatrali, dal 2003 comincia a collaborare con altri artisti, realizzando progetti come consulente creativo e regista.A partire dal 2005 abbandona l’illusionismo di stampo classico per cominciare ad esplorare forme più “intime” di spettacolo. Approfondisce i suoi studi di “psicologia applicata all’entertainment”, intraprendendo un percorso di formazione presso il Milton Erickson Institute di Torino, collegato alla Milton Erickson Foundation.Dopo i primi tour teatrali, nel 2013 Francesco entra a far parte del cast artistico di SKY, con un progetto interamente dedicato alla sua fgura e al mentalismo contemporaneo: durante l’estate vengono trasmesse le “pillole di mentalismo” e in autunno vanno in onda in anteprima tre puntate de Il Mentalista, la cui stagione completa, 13 puntate in prima serata su SKY UNO HD, viene trasmessa tra gennaio e maggio 2014.Contemporaneamente, la casa editrice Rizzoli pubblica il suo primo libro: Il Potere è nella Mente, a metà tra autobiografa e racconto sul suo modo di interpretare l’arte del Mentalismo, attualmente alla quinta edizione. Mind Juggler, il suo spettacolo teatrale d’esordio, è stato in scena in numerosi teatri d’Italia, tra cui il Teatro Nazionale di Milano, l’Ariston di Sanremo, il Brancaccio e il Vittoria di Roma, il Politeama di Genova, Il Gran Teatro Geox di Padova, il Creberg di Bergamo, Il Duse e il Celebrazioni di Bologna, e tanti altri, vendendo fno ad oggi oltre 120.000 biglietti.

The Game, il suo secondo show, ha debuttato il 17 luglio 2015 al Teatro Ariston di Sanremo e, calcando i principali palcoscenici italiani, è giunto al terzo anno di repliche.Il Mentalista è stato anche ospite di innumerevoli programmi televisivi, tra cui Il Senso della Vita con Paolo Bonolis, Il Grande Cocomero con Linus, Domenica 5 con Federica Panicucci, Volo in Diretta con Fabio Volo, Web Notte con Assante e Castaldo,Domenica In con Pippo Baudo, Le Iene con Teo Mammucari, e Big Show con Andrea Pucci. Oggi Francesco si divide tra apparizioni televisive, spettacoli a teatro e interventi sul versante della comunicazione e della formazione. Vive a Forlì con la sua compagna Nicole e due topi da laboratorio a cui sta insegnando a giocare a scacchi…